06/08/2015 Pino caduto in villa comunale

In seguito agli ultimi eventi accaduti nella storica villa comunale con la caduta del Pinus Pinea il gruppo Cava5stelle Libro Bianco punta l’attenzione sul verde cittadino e sull’incuria in generale.

Da oltre un anno collabora con l’amministrazione l’agronomo Caiazza a cui l’amministrazione ha affidato l’esame delle alberature cittadini prevalentemente i platani che popolano il centro ed alcune frazioni cittadine. Ebbene dall’esame V.T.A. è stato eseguito e lo sarà nei prossimi mesi l’abbattimento di decine di alberature.

Tra gli alberi da verificare c’erano anche i Pinus Pinea presenti nella Villa Comunale di cui quello crollato.

Dal controllo visivo l’agronomo Caiazza non riusciva ad individuare la pericolosità o meno delle alberature numerate 356-357-358 e con determina n.208 del 23/7/14 il V Settore autorizzava esami specifici richiesti espressamente dall’agronomo come viene indicato nella stessa. Ebbene nonostante  ulteriori esami specifici, un ulteriore spesa di oltre 5000 euro, è avvenuto il crollo ,che fortunatamente ha causato solo danni materiali.

Nel frattempo il Comune ha dovuto, in urgenza con ulteriore spesa di 1000 euro, individuare un altro agronomo che ha dichiarato l’abbattimento della parte di albero rimasto ancora in piedi.

Il resoconto di questi eventi crea il quadro di una situazione abbastanza offuscata, a danno della pubblica incolumità, a danno delle casse comunali, ed infine e non per ultimo a danno delle alberature cittadine.

Sorgono spontanee alcune domande.

Gli esami fino ad oggi effettuati e per mezzo dei quali si è proseguito con abbattimenti e si procederà in tal senso nelle prossime settimane sono corretti? Durante l’abbattimento dei platani vengono adottate tutte le misure necessarie affinchè non vengano infettati altri platani? I nuovi platani piantati soddisfano le caratteristiche morfologiche come da regolamento comunale? Sono state verificate che le ceppaie dei vecchi platani sono totalmente state rimosse prima di piantarne nuove?  Non dimentichiamo i pini crollati a febbraio nella villetta del Rione Gescal, anche loro furono sottoposti a verifiche? Ci si è resi conto che l’attuale regolamento del verde pubblico è vecchio e va aggiornato?

Tante le domande ed i dubbi che sorgono, a fronte di poche risposte e non certe.

Non si può far governare l’ufficio verde pubblico da una persona che non ha le competenze giuste.

Si chiede all’amministrazione di prevedere una figura professionale come agronomo, creando una short list da cui prelevare il nominativo ed a cui si possa affidare l’incarico di tutto il verde esistente a Cava de’ Tirreni.

Nello stesso tempo si chiede all’amministrazione di costituirsi parte lesa nei confronti dell’agronomo Caiazza e chiedere il rimborso dei danni materiali causati dall’abbattimento della pianta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...